mercoledì

Bulimia

Risultati immagini per bulimia

Uno dei mali più incompresi e sconvolgenti, che a mio avvi-
so è una complicazione della disidratazione acuta, è la buli­
mia. Coloro che soffrono di bulimia soffrono di "fame" pe-
renne. Dopo mangiato, non riescono a trattenere il cibo e
provano un incontrollabile impulso a vomitare; pertanto il

loro stile di vita è anti-sociale. In queste persone la sensa-
zione di "fame" è in realtà un indicatore di sete e il loro bi-
sogno imperioso di vomitare altro non è che il meccanismo
di protezione . Se i bulimici inco-
minciassero a ben reidratare il corpo e a bere acqua prima
di mangiare, questo problema sparirebbe gradualmente.
Secondo me, a causa del ripetuto effetto corrosivo del-
l'acido del vomito sul tessuto esofageo non protetto, c'è
una forte relazione tra il mal di stomaco in giovane età e
un eventuale cancro della parte inferiore dell'esofago.
Il dolore dispeptico, indipendentemente da come viene
etichettato, dovrebbe essere curato con l'assunzione re-
golare di acqua. L'attuale tipo di cura e l'uso di antiaci-
di e di agenti che bloccano l'istamina non awantaggia-
no pazienti cronicamente disidratati, il cui corpo è arri-
vato al punto da implorare l'acqua. 


Esratto del libro di F. Batmanghelidj: Il tuo corpo implora acqua