sabato

Rimedi pratici per la sudorazione e il cattivo odore dei piedi


In realtà sudare fa bene perchè è questo il sistema che il corpo usa per eliminare le tossine e per regolare la temperatura interna del corpo che deve rimanere sempre intorno ai 37 gradi.
Gli sbalzi ormonali, lo stress e l’aumento della temperatura esterna fanno sudare più del solito.

Se da una parte “sudare fa bene” poichè si abbassa la temperatura corporea e si eliminano le tossine, dall’altra parte una sudorazione eccessiva può risultare veramente fastidiosa e generare una spiacevole sensazione di disagio che va ad influire anche sui rapporti sociali a causa del cattivo odore e anche per colpa di quegli antiestetici aloni che compaiono su magliette e camicie all’altezza delle ascelle.

Il sudore è una sostanza incolore che viene secreta dalle ghiandole sudoripare del corpo, la maggior parte delle quali è localizzata nelle ascelle, mani, piedi, viso e busto.

Normalmente, è sufficiente una regolare igiene quotidiana per non avere problemi di sudorazione: utilizzate saponi con un ph acido e deodoranti che rispettino il naturale equilibrio della pelle.

A questo punto verrebbe spontaneo pensare che il sudore puzza, ma non è così. Il sudore in sé non può avere un cattivo odore: è semplice acqua salata! Un litro di sudore è composto infatti da circa 990 grammi di acqua e 10 grammi di sali minerali (cloro, sodio, potassio, calcio, magnesio, zinco e altri). Dunque cos’è che puzza?


Quando il sudore non può evaporare, provoca la macerazione della pelle che sviluppa a sua volta l’odore cheratinico (tipico dei cani bagnati). La dimensione delle ghiandole apocrine aumenta con l’aumento dell’attività delle gonadi, per questo motivo gli adolescenti sono caratterizzati da un odore piuttosto forte mentre i bambini e gli anziani difficilmente puzzano.

La “colpa” della puzza quindi, è soprattutto dei peli e alla desquamazione dei piedi: maggiore è la superficie che viene ricoperta dai feromoni più intenso è l’odore.
Questo problema può portare ad infezioni, vesciche e funghi; nella pelle umida dei piedi infatti i batteri trovano terreno fertile per infettarli e indebolirne l’epidermide.
Per evitare tutti questi incovenienti è necessario rivolgersi ad un medico che può prescrivervi una cura anche per via orale (es.integratori). Qualcosa però possiamo fare anche noi, prendendoci cura quotidianamente dei nostri piedi.

E’ proprio questa desquamazione che ha un cattivo odore e che sarebbe meglio eliminare, sopratutto se avviene tra le dita.

Il mio consiglio è quello di utilizzare uno scrub specifico 2-3 volte alla settimana e di idratare i piedi con una crema adatta ogni sera. Non dimenticate di lavare molto bene i piedi con un sapone specifico, meglio se neutro e di asciugarli altrettanto bene anche fra le dita. Almeno due volte alla settimana sarebbe auspicabile mettere a bagno i piedi con dei sali naturali ed eliminare la pelle indurita con una pietra pomice. In ogni caso rivolgetevi ad un dermatologo che vi saprà fornire tutte le indicazioni necessarie per guarire da questo fastidioso problema.

Ci sono 250.000 ghiandole sudoripare in ciascun piede, producono 250 Cl di umidità al giorno. Ci sono persone affette da iperidrosi, cioè da un’eccessiva quantità di sudore, e sono maggiormente soggette a contrarre infezioni e micosi. Questi soggetti hanno spesso difficoltà nel trovare le scarpe adatte a neutralizzare questo inconveniente.
Vediamo come fare per combattere questo fastidioso inconveniente, ecco i dettagli:



Scegli i giusti materiali
Indossa calze di fibre naturali o inserisci delle solette assorbenti nelle scarpe: il materiale spugnoso e carbone attivo riesce a legare gli odori. Inoltre puoi versare, sui piedi oppure nei calzini o nelle scarpe, una polvere assorbente e deodorante.

Cura i tuoi piedi
Le unghie sono i ricettacolo di germi e batteri, per evitare che le unghie si incarnino, il taglio deve essere squadrato e non intaccare gli angoli.
Se non riesci ad eliminare l’odore potresti provare anche con un sapone con azione antibatterica ed antifungina ma consiglio di farvelo prescrivere dal dermatologo.
Dopo aver lavato i piedi, asciugali completamente e non dimenticarti di passare l’asciugamano anche tra le dita. Usa l’asciugacapelli, usando aria fredda, per asciugare completamente i piedi. Infine applica una polvere per i piedi, noi ti consigliamo quella a base di amido di mais, che assorbe molto il sudore e lascia la pelle liscia.

Previeni le infezioni
Dopo aver lavato i piedi, asciugali bene e cospargili di polvere deodorante. In piscina e in palestra spruzzali di disinfettante. Le scarpe aperte facilitano il contatto con polveri, batteri e agenti infettanti. Metti del bicarbonato nelle scarpe per assorbire il sudore e i cattivi odori.

Fai il tagliando ai tuoi piedi
Vai periodicamente dall’ortopedico per verificare le condizioni delle dita e la posizione di appoggio. Così eviterai valgismo o varismo, che influiscono negativamente sulla struttura scheletrica e devono essere corretti con ginnastica e appositi plantari. Se sei diabetico dovresti affidare la cura dei tuoi piedi a uno specialista, perché le eventuali ferite rimarginano lentamente e potrebbero causare infezioni.

Cammina a piedi nudi
Passeggia a piedi nudi su terreni morbidi e naturali come la sabbia, che meglio si adattano alla loro forma. Se la stagione lo permette, cammina nell’acqua fino al ginocchio, per tonificare e massaggiare piedi. Ad intervalli regolari fermati e fai un pò di ginnastica. Con i piedi dritti e paralli fra loro sposta il peso del tuo corpo dalle dita verso il tallone e viceversa in maniera delicata senza forzare, diciamo per circa 2/3 minuti. Dopo per altri due minuti sempre con i piedi paralleli e poggiati a terra, sposta in alternanza il peso del corpo prima a destra e poi a sinistra. La ginnastica è importante per distendere tutte le parti del piede, necessario a calmare un eveltuale stato di ansia che innescano l’eccessiva sudorazione.

Madre natura ti da una mano
Altri ottimi rimedi per ridurre la sudorazione ci li offre madre natura, infatti anche l’alimentazione ha la sua importanza.
La salvia è molto utile per combattere il sudore eccessivo: potete diluirla per fare un pediluvio, oppure scioglierla nella vasca da bagno, oppure bruciarla come essenza per prevenire la sudorazione notturna.
Preparati una tisana con 20 grammi di foglie di Betulla per un litro di acqua, da bere più volte durante il giorno.

Usa integratori a base di Zinco
Assumere da 15 a 30 milligrammi di Zinco al giorno, mediante un integratore alimentare, potrebbe contribuire ad eliminare gli odori in un paio di settimane. Lo zinco può aiutare a rendere la pelle più resistente ai batteri e ai funghi. Non assumete però più di 30 mg di Zinco se non sotto una supervisione medica perchè elevati livelli di Zinco possono interferire con l’assorbimento del rame e potrebbero danneggiare il sistema immunitario.
Foto: Daniel St.Pierre
fonte:http://www.natura360.it/mini-guide/rimedi-pratici-per-la-sudorazione-e-il-cattivo-odore-dei-piedi/