lunedì

Nuove speranze per i malati di Parkinson:

Dal Web, Salute, Parkinson: nuove speranze dalle cellule staminali
Lo studio arriva dagli Stati Uniti

Dal Web Nuove speranze per la cura delle malattie neurodegenerative. Uno studio statunitense - co-finanziato dal consorzio europeo di ricerca NeuroStemCell - ha ideato una nuova per trasformare le cellule staminali degli embrioni umani in neuroni capaci di rimpiazzare quelli distrutti dal morbo di Parkinson.

Da oltre un decennio, si utilizzano le cellule staminali per produrre in laboratorio i neuroni dopaminergici – ovvero le cellule del cervello che producono una molecola-segnale chiamata dopamina, che
scarseggia in coloro che sono affetti da questa malattia. Così 'rigenerati', tuttavia, i neuroni sono stati finora incapaci di sopravvivere e integrarsi nel cervello dopo il trapianto, mostrando la tendenza a crescere in modo incontrollato, con il rischio di generare tumori.
Per superare questo problema, i ricercatori hanno approfittato delle nuove conoscenze sullo sviluppo del sistema nervoso, guidando il programma genetico delle staminali verso la trasformazione in cellule dopaminergiche praticamente indistinguibili da quelle presenti nel cervello umano. Trapiantati in topi, ratti e scimmie affetti dal morbo di Parkinson, i neuroni hanno mostrato la capacità di sopravvivere a lungo termine e di integrarsi con le altre cellule nervose creando nuove reti di comunicazione. Inoltre, hanno dimostrato di non proliferare in modo incontrollato, scongiurando, così, il rischio di cancro.

Una tecnica innovativa, dunque, che apre nuove strade per la lotta alle malattie neurodegenerative.
Il cammino, tuttavia, è ancora lungo. “Stiamo lavorando per produrre queste cellule in condizioni adatte per gli studi clinici – spiegano gli studiosi - è un processo che richiede adattamenti complessi, i primi studi sui pazienti non potranno iniziare che tra 3 o 4 anni”.



http://www.cittaoggiweb.it/notizie-in-rete/07-11-2011/Salute-Parkinson-nuove-speranze-dalle-cellule-staminali_38539.html
CittàOggiWeb