sabato

Esame gratuito delle ossa,Sabato e domenica approda in Toscana la campagna ‘Dai un calcio all’osteoporosi'

Firenze, 29 ottobre 2010 – Esame gratuito delle ossa domani e domenica a Firenze, grazie alla campagna di prevenzione ‘Dai un calcio all’osteoporosi’ organizzata dalla Fondazione scientifica F.I.R.M.O. con la collaborazione di Acqua Sangemini.
Un camper attrezzato da ambulatorio specialistico per la MOC (Mineralometria Ossea Computerizzata) sarà a disposizione dei fiorentini in due diversi quartieri: sabato, ore 9 – 14, in Largo Annigoni, accanto al mercato di Sant’Ambrogio. Nel pomeriggio, ore 15 – 19, il camper si trasferirà a Gavinana in Piazza Bartali e qui si fermerà anche domenica, ore 9 - 18.

L’equipe medica si presterà anche a consulenze personalizzate e a offrire consigli pratici per mantenere le ossa in salute. Saranno inoltre distribuiti opuscoli informativi sulla prevenzione realizzati con la consulenza scientifica dell’endocrinologa Maria Luisa Brandi, tra i massimi specialisti mondiali del settore, presidente della Fondazione.



All’iniziativa contribuisce Igea, che ha fornito il densitometro a ultrasuoni DBM Sonic Bone Profiler per misurare lo stato di mineralizzazione ossea.

La campagna Dai un calcio all’osteoporosi è nata in occasione della Giornata Mondiale contro l’Osteoporosi (20 ottobre) e ha già toccato con grande successo Roma, Napoli e Milano. Lo scopo è di sensibilizzare l’opinione pubblica su una patologia che solo in Italia colpisce oltre cinque milioni di persone, di cui quattro milioni donne. Firenze, sede di F.I.R.M.O., è l’ultima tappa.

Nella circostanza, il pubblico potrà contribuire alle attività della Fondazione “adottando” un’orchidea. L’orchidea è infatti il simbolo di F.I.R.M.O. perché, così come lo scheletro umano si nutre di calcio per svilupparsi sano e robusto, l’orchidea ha bisogno di silicio per crescere eretta.



Informazione e prevenzione sono gli obiettivi delle iniziative promosse da Acqua Sangemini e F.I.R.M.O. per diffondere sia una maggiore conoscenza dell’osteoporosi, sia i modi per prevenirla. Tra questi, sono fondamentali lo stile di vita e l’alimentazione, che prevede un adeguato apporto di calcio, anche attraverso l’acqua minerale.



Un litro di acqua minerale a elevato contenuto di calcio e povera di sodio, come l’Acqua Sangemini, è in grado di coprire circa il 40% del fabbisogno giornaliero di calcio. Tra le acque minerali bicarbonato-calciche, l’Acqua Sangemini è l’unica con 333 mg/l di calcio “altamente assimilabile”: un litro di Acqua Sangemini equivale a 300ml di latte per contenuto di calcio. Grazie alle sue caratteristiche di elevata assimilabilità e biodisponibilità, costituisce quindi un’ottima fonte alternativa e/o complementare di questo minerale, senza alcun apporto calorico e senza le problematiche legate all’intolleranza al lattosio.

Sul sito internet www.sangemini.it il calendario dell’iniziativa “Dai un calcio all’osteoporosi” e un opuscolo informativo a cura della Prof.ssa Brandi.

Il Gruppo Sangemini è un’azienda italiana, che opera nel settore delle acque minerali e in quello dei succhi di frutta. Il Gruppo, che fattura circa 80 milioni di euro, è titolare e gestisce lo sviluppo e la commercializzazione di importanti marchi industriali nel canale moderno e tradizionale (come Sangemini, Fiuggi, Fabia, Effivava, Amerino, Vita di Sangemini, Aura). Presidente del Gruppo è Grazia Bottiglieri; Presidente di Sangemini S.p.A. è Roberto Rizzo, Amministratori Delegati sono Giuseppe Mauro Rizzo e Ugo De Carlini.

F.I.R.M.O. Fondazione Raffaella Becagli, fondata il 20 febbraio 2006, è un esempio unico di ente privato non profit che riconosce come obiettivo prioritario la prevenzione e la cura delle malattie dello scheletro. La Fondazione, è stata dedicata dalla famiglia Becagli alla figlia Raffaella, prematuramente scomparsa.

fonte:http://www.lanazione.it/firenze/salute/2010/10/30/407226-salute_esame.shtml