giovedì

Raffreddore? per combatterlo ci vuole lo zinco

Guarda le immagini Il rimedio più efficace contro il raffreddore? le nonne ne erano sicure: per combatterlo ci vuole un poco di riposo e un paio di giorni a letto. Ma secondo i ricercatori del Postgraduate Institute of Medical Education and Research in India un altro metodo altrettanto efficace è lo zinco. Assunto in pastiglie, compresse o sciroppo in breve tempo riduce l'intensità e la durata dei sintomi.

Pubblicato sul "Cochrane Library" e diretto da Meenu Singh, lo studio prende in esame quindici ricerche svolte dal 1984, aggiornando e valutando i dati raccolti. Nel corso delle ricerche furono esaminate 1300 persone.


Lo zinco avrebbe effetti diversi a seconda dell'età della persona affetta dal raffreddore e della posologia utilizzata. Gli adulti che assumono lo zinco ogni due ore raddoppiano le possibilità di finire gli starnuti entro sette giorni. I bambini che invece assumono tale sostanza per cinque mesi sono tre volte meno esposti alla malattia rispetto a quelli che prendono dei placebo. Inoltre devono assumere minori quantità di antibiotici.

Le evidenze raccolte, sostiene Singh, "Giustificano l'utilizzo dello zinco come trattamento per il raffreddore". Secondo gli studiosi indiani, le dosi da utilizzare durante il corso della malattia variano dai 30 ai 160mg, mentre per la sua prevenzione la quantità è di 15mg. Come per ogni cosa, è importante non abusare dello zinco: l'eccesso di tale sostanza è infatti portatore di nausea, diarrea, vomito, alitosi ed altri effetti collaterali.

Annastella Palasciano

fonte:http://www.newnotizie.it/2011/02/16/raffreddore-per-combatterlo-ci-vuole-lo-zinco/